Sciopero nazionale dei trasporti

Per venerdì 24 gennaio 2014 è previsto uno sciopero generale d 24 ore nel settore trasporti. A programmarlo è stato il sindacato USB Lavoro Privato, che rivendica la necessità di bloccare le privatizzazioni del trasporto pubblico locale.

La manifestazione organizzata si pone come obiettivo lo stop dei tagli ai servizi e al personale. Contro il salario di secondo livello e contro le società private che vorrebbero subentrare all'amministrazione pubblica per usufruire, a proprio vantaggio, delle risorse messe a disposizione dai contribuenti.

Il Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro, di categoria, è fermo da 6 anni.

Il sindacato USB fa poi notare come siano state dannose le privatizzazioni realizzate in altri comparti, in aziende come Alitalia, Telecom, ILVA.

Il trasporto pubblico ha bisogno di progetti partecipati e condivisi dai cittadini, corridoi della mobilità, metropolitane leggere e investimenti nel trasporto su ferro. Alcuni primi spunti, proposti da USB, per rilanciare il settore.

Si richiede di:
  • favorire la componente pubblica (se il Comune non riesce, subentra lo Stato)
  • recuperare i servizi già affidati, assicurando l'occupazione
  • pensare al trasporto pubblico come servizio fondamentale del Paese in un'ottica sociale e ambientale
  • rendere più sicuri i veicoli, i mezzi di trasporto (per clienti e lavoratori)
  • puntare ad efficienza e intermodalità
  • favorire la trasparenza economica
Altre notizie e aggiornamenti sugli scioperi nel settore trasporti: www.scioperoweb.com/search/label/Sciopero%20trasporti

Potrebbe anche interessarti: Elenco scioperi in tempo reale.

Nessun commento :

Posta un commento

Esprimi la tua opinione senza utilizzare parole volgari